Capelli secchi e sfibrati, consigli e rimedi naturali

Avere capelli secchi e sfibrati è un problema di tante, d’altronde chi non vorrebbe capelli belli, lucenti, abbondanti e ben nutriti?. Molte però non sanno come arrivare a questo risultato. Capire quindi le cause di questo problema ed applicare i prodotti più efficaci a seconda delle nostre esigenze è fondamentale. I capelli secchi e sfibrati possono determinare un inestetismo odiato e non facilmente trascurabile, il cosiddetto “effetto paglia”, che dà un’idea di una persona che tiene poco alla propria cura personale; fa apparire chi ne è affetto come assolutamente inelegante. Inoltre, i capelli secchi si caratterizzano per un aspetto spento, opaco e arido. I capelli che soffrono di secchezza tendono a spezzarsi facilmente e a dare origine a doppie punte con estrema facilità.

Capelli secchi e sfibrati, quali cause?

Capelli secchi e sfibrati possono essere il risultato di fattori interni e fattori esterni dell’organismo. Spesso però prevalgono i fattori esterni nel determinare l’emersione del problema.

fattori esterni:

  • L’intensa irradiazione solare: è risaputo infatti che un’esagerata esposizione ai raggi solari aumenta la secchezza del capello e alla lunga lo indebolisce
  • Il vento: anche l’esposizione a questo agente atmosferico tende ad avere come esito capelli secchi e sfibrati
  • L’acqua salata: il contatto prolungato con questa indebolisce e disidrata
  • L’acqua della piscina: Il cloro riesce a penetrare nei pori della pelle e a depauperarla della sua naturale quota lipidica. L’epidermide risulta secca e raggrinzita, promuovendo così un precoce invecchiamento.
    Anche i capelli risentono degli effetti del cloro, perché subiscono un impoverimento dello strato nutritivo che li riveste. In questo modo perdono lucentezza e finiscono per risultare disidratati e crespi
  • Il frequente ricorso ad alcuni trattamenti cosmetici: (decolorazioni, permanenti, eccessiva vicinanza del phon al cuoio capelluto ecc.)
  • L’uso di detergenti o prodotti eccessivamente aggressivi: (come le tinte) o non adatti al proprio tipo di capello
  • Lavaggi troppo frequenti
  • Il contatto con agenti irritanti in generale

fattori interni:

  • I capelli secchi e sfibrati possono essere anche il risultato di una scarsa attività sebacea o, più raramente, di determinate condizioni patologiche, come l’anemia o i disturbi della tiroide (ipo- o ipertiroidismo, morbo di Hashimoto).
  • All’origine del problema dei capelli secchi e sfibrati poi possono esservi anche fattori nutrizionali, come ad esempio una dieta troppo rigida o carente di vitamine ed acidi grassi essenziali.
    In molti casi, la secchezza riguarda solamente le punte e non l’intero fusto dei capelli. In situazioni del genere, le cause – più che di origine interna – sono di origine esterna. Imputabili prevalentemente a trattamenti sbagliati o all’esposizione eccessiva e non protetta a fattori ambientali ed atmosferici di vario tipo.

Capelli secchi e sfibrati, consigli generali:

Qualunque sia l’origine del problema, in caso di capelli secchi possono essere utili i seguenti consigli:

  • Usare shampoo poco aggressivi e, al contrario di quanto suggerito per i capelli grassi, ridurre la frequenza dei lavaggi.
  • La quantità di shampoo utilizzato: da ricercare tra i prodotti meno aggressivi, andrà ridotta, aumentando di riflesso l’utilizzo dei balsami appositamente studiati per conferire ai capelli secchi un aspetto più tonico.
  • Le lozioni a base di cheratina e gli integratori orali contribuiranno invece a rafforzarli dall’interno, aumentandone lo spessore.
  • I capelli secchi possono essere curati e reidratati anche utilizzando specifici prodotti a base di oli vegetali, come quelli ricavati dalla mandorla, dalla noce, dal germe di grano o dai semi di Argania.
  • Soprattutto d’estate, è buona regola proteggere la chioma con un cappello o con oli, gel e spray contenenti filtri solari e sostanze idratanti, come il burro di Karitè, Jojoba ed oli vegetali. Anche la sabbia e l’acqua salata del mare, così come quella ricca di cloro delle piscine, accentuano l’aridità del capello.
  • Spazzolare i capelli con delicatezza utilizzando pettini a denti morbidi:
    Quando si asciugano i capelli, evitare di accostarli troppo al phon, soprattutto per quel che riguarda le radici. In qualsiasi caso, sui capelli secchi il phon dovrebbe essere impiegato alla temperatura media.
  • Adottare una dieta sana ed equilibrata: riducendo al minimo i cibi molto grassi e privilegiando quelli ricchi di vitamine, come verdura e frutta (comprese le noci, le mandorle o le nocciole).

Capelli secchi e sfibrati, come scegliere uno shampoo adeguato?

Come già detto gli shampoo adatti per capelli secchi e sfibrati sono composti a base naturale e non aggressivi, tra le sostanze che devono contenere troviamo:

  • olio di mandorle
  • Ceramide
  • Olio di albicocca
  • Burro di Sapote ( pianta della zona centrale delle Americhe da cui derivano anche Argan e Kaitè, utilizzati nelle maschere per capelli secchi )
  • Prodotti contenenti Cheratina
  • Prodotti contenenti Avogado
  • Estratti di frutti contenenti antiossidanti ( quali lamponi e kiwi)
  • Erbe come achillea, ginepro, angelica, timo e rosmarino, dall’azione
  • riequilibrante e lenitiva; perfetto per chi ha il cuoio capelluto irritato, è adatto per tutti i tipi di capelli

  • L’acido ialuronico, aiuta a trattenere l’acqua nelle lunghezze dei capelli, prevenendo rotture e doppie punte.
E’ importante scegliere la giusta maschera e balsamo per capelli secchi e sfibrati (clicca qui)

Capelli secchi e sfibrati, come scegliere il balsamo?

Anche un balsamo per capelli può dare ottimi risultati, bisognerà sempre tener conto della sua composizione e del problema che con esso si vorrà affrontare.
Bisogna assolutamente tenere conto che il balsamo non è una maschera. Il suo costo non è mai eccessivo ed è mediamente molto importante perché lo shampoo è sempre uno sgrassatore del cuoi capelluto. Un prodotto che possa reintegrarne l’idratazione per evitare e combattere i capelli secchi e sfibrati è assolutamente consigliato.

Cosa evitare?

Sul mercato si trovano prodotti di tutti i tipi. Quelli che hanno una buona formulazione di solito costano un po’ di più, ma la migliore marca si riconosce per un motivo in particolare. Meglio scegliere formulazioni delicate ma soprattutto ricavate da ingredienti naturali e certificati.

Cosa sapere?

Uno dei trucchi che pochi conoscono o ricordano di seguire è che il balsamo andrebbe applicato dal basso verso l’alto. Quindi dalle punte verso le radici. Questo semplice accorgimento consente di aprire le cuticole che compongono la struttura del capello e permettere una migliore permeazione del prodotto e un’idratazione immediata e profonda. Il balsamo, poi, non va lasciato in posa come si fa con le maschere. Basta metterlo e sciacquarlo subito dopo per annullare l’effetto secco del sapone e del calcare presente nell’acqua.

Contenuti da tenere d’occhio

Oli naturali ricchi di acidi grassi essenziali, come l’olio di Argan, di Jojoba e di Avocado, per rinforzare e ammorbidire la fibra capillare, apportando un nutrimento intenso dalla radice alle punte. Vi sono poi alcuni ritrovati che contengono le proteine della seta, in combinazione ai ceramidi e alle vitamine A ed E a effetto antiossidante. Questi principi attivi migliorano la gestibilità dei capelli e di conferiscono maggior volume alla capigliatura, espletando anche un’azione protettiva dagli agenti esterni. In particolare, dall’umidità che genera l’odioso effetto crespo.

Capelli secchi e sfibrati, quali rimedi?

  • Applicare una maschera di avocado: l’avocado è uno dei primi ingredienti che si possono utilizzare per nutrire i capelli secchi. Questo frutto è una vera e propria bomba di vitamine, minerali e acidi grassi omega 3 che aiutano i capelli a essere più luminosi, idratati e nutriti. L’avocado è un ottimo rimedio per trattare la secchezza dei capelli grazie alla sua alta concentrazione di vitamine e grassi vegetali di origine naturale. Basterà mezzo avocado pestato con un cucchiaio di olio d’oliva per ottenere una crema da applicare sui capelli, lasciare riposare tra i 5 e 10 minuti e lavare come al solito.
  • Cocco come olio per capelli secchi: con il 90% di acidi grassi saturi nella sua composizione, l’olio di cocco è uno dei migliori rimedi per trattare i capelli secchi perché li nutre con le sue vitamine e minerali. Se i capelli cominciano a sembrare secchi, meglio applicare una maschera di olio di cocco una volta alla settimana. Un’altra opzione è quella di applicare un po’ di questo olio prima di andare a dormire. Basta un asciugamano per evitare di macchiare il cuscino lasciando agire tutta la notte e lavandoli il giorno seguente
  • Maschera per capelli secchi con olio di argan, d’oliva e vitamina E: l’olio di argan è noto per le sue proprietà idratanti, rinforzanti, riparatrici e rigeneranti grazie ai suoi acidi grassi omega 3, 6 e 9. Da parte sua, l’olio d’oliva ha un alto contenuto di vitamina C ed E che è perfetto per nutrire e trattare i capelli secchi naturalmente grazie ai suoi potenti antiossidanti. Basterà mescolare 5 capsule di vitamina E, 2 cucchiai d’olio d’argan e 2 d’olio d’oliva e applicare sui capelli umidi lasciando agire per 30 minuti per poi lavare normalmente
  • Trattare i capelli secchi con il miele: i benefici del miele per la nostra salute e per la pelle sono più che note. Per mettere in pratica questo rimedio, si dovranno bagnare i capelli e rimuovere l’umidità in eccesso con un asciugamano, pettinare, applicare il miele naturale (dalle radici alle punte, massaggiando) lasciare agire per 20-25 minuti, risciacquare con acqua tiepida
  • Trattare i capelli secchi e sfibrati con prodotti a base di bava di lumaca: già da qualche anno infatti si è capito essere una soluzione efficace. La bava di lumaca, infatti, è un mix di sostanze nutritive ed idratanti. Questo amalgama si è rivelato davvero prezioso per risolvere i problemi e per ridonare alla chioma un aspetto ordinato ed elegante

Quali prodotti per capelli secchi e sfibrati?

La bava di lumaca è ormai riconosciuta per le straordinarie e benefiche proprietà della sostanza prodotta dalle chiocciole. Questa, infatti, è un mix di sostanze nutritive ed idratanti, sali minerali, mucopolisaccaridi, elastina, collagene, proteine, acido glicolico, allantoina, vitamine (A, C, E). Il prodotto è estratto dall’animale manualmente, senza l’utilizzo di alcuna soluzione salina o scarica elettrica. Una volta effettuata l’estrazione, la chiocciola riprende normalmente il proprio ciclo biologico e non riporta alcun danno.
È proprio grazie alla presenza di tutte queste sostanze che l’ estratto in questione fa davvero bene anche alla cute, ed è capace di rimediare ai capelli secchi e sfibrati. Infatti i capelli risulteranno così profondamente idratati, rigenerati e rinvigoriti nella struttura, visibilmente più forti, riparati e più sani, puliti più a lungo, morbidi “come seta” e luminosi.

Maschera per capelli alla bava di lumaca

La Maschera capelli alla bava di lumaca Nuvò contiene anche 10 principi attivi che gli consentiranno di arginare e risolvere il problema di capelli secchi e sfibrati, questi sono; Cheratina Vegetale, Estratto di Iperico, Estratto di Ortica, Estratto di Salvia, Olio di jojoba, Olio di Cocco, Estratto di Arnica, Olio di Mandorle, Provitamina B5.

Per quali tipi di capello?

La Maschera alla bava di lumaca Nuvò è adatta ad ogni tipo di capello: che siano lunghi o corti, spessi, fini o lisci, ricci o crespi, rovinati e sfibrati, sia di uomini che di donne di tutte le età:

Come utilizzare la maschera per capelli?

Applicare anche più volte alla settimana. Dopo lo shampoo,risciacquare e applicare su capelli tamponati. Lasciare in posa 5-10 minuti per un risultato ottimale. Risciacquare accuratamente e asciugare. La nostra maschera non appesantisce in alcun modo il capello;
La Maschera è utilizzabile in qualsiasi periodo dell’anno, utile quindi da usare appena il problema dei capelli secchi e sfibrati dovesse presentarsi, con la posologia sopra indicata. Non unge i capelli e li rende da subito morbidi e facilmente pettinabili. Una volta aperto il contenuto è utilizzabile per 6 mesi, senza che i principi attivi possano disperdersi.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.
Spedizione gratuita
4.8421052631579 su 5
29,90

Spedizione gratuita
4.7857142857143 su 5
29,90

Spedizione gratuita
4.8333333333333 su 5
19,90

Spedizione gratuita
4.8085106382979 su 5
29,90

Spedizione gratuita
4.7794117647059 su 5
29,90

Spedizione gratuita
4.6666666666667 su 5
22,90

Spedizione gratuita
4.6923076923077 su 5
22,90